Archive for novembre, 2010

Michelangelo Antonioni

Michelangelo Antonioni (Ferrara, 29 settembre 1912 – Roma, 30 luglio 2007) è stato un regista italiano, considerato uno dei grandi autori della storia del cinema. >>segue su Wikipedia



Movimento Dogma 95

Dogma 95 (Dogme 95) è il nome di un movimento cinematografico creato e fondato su precise regole espresse in un manifesto pubblicato nel 1995 (da cui il nome) dai registi danesi Lars von Trier, Thomas Vinterberg, quindi corrente non nata ed evoluta spontaneamente come nella maggior parte dei casi nella storia del cinema.
Il decalogo, al quale aderirono subito anche Søren Kragh-Jacobsen e Kristian Levring, è spesso definito anche con il significativo nome di Voto di Castità, che lascia intendere lo spirito del movimento, ed è stato stilato e firmato ufficialmente a Copenaghen, lunedì 13 marzo 1995.
L’obiettivo, ambizioso, era quello di “purificare” il cinema dalla “cancrena” degli effetti speciali e dagli investimenti miliardari. Niente luci, nessuna scenografia, assenza di colonna sonora, rifiuto di ogni espediente al di fuori di quello della camera a mano… Le regole da seguire per raggiungere questo obiettivo sono state espresse in un manifesto scritto.
C’è da dire che già dal primo film le regole sono state violate, ed ogni regista, chi più chi meno, ha ricorso a degli espedienti (musica, luci, scenografie) vietati nei propri film. Come detto sul sito ufficiale, in realtà ogni regista può interpretare il decalogo a suo modo.
Il 20 marzo 2005, a Copenaghen, i registi hanno firmato il documento che, dieci anni dopo, ha sancito la fine del patto. I dieci anni di esperienza della Dogma 95 hanno portato alla produzione di circa 40 film. Spesso questi erano riferiti solamente con un numero (Dogma 1, Dogma 2, ecc.) anziché con il titolo vero e proprio. >>segue su Wikipedia

Cos’è il DOGMA 95?
Il DOGMA 95 è un movimento cinematografico basato su un manifesto contenente un decalogo di regole volte a “purificare” il cinema dall’eccessiva importanza assunta dalla tecnologia e a rifondarlo sulla base dell’essenzialità e della rappresentazione della verità. Il manifesto, chiamato anche “Voto di castità”, è stato redatto da un gruppo di registi danesi, tra cui Lars von Trier e Thomas Vinterberg. Di seguito è riportata una traduzione in lingua italiana:
“Io giuro di sottostare al seguente elenco di regole elaborate e confermate dal DOGMA 95”:
•    Le riprese vanno girate sulle location. Non devono essere portate scenografie ed oggetti di scena (Se esistono delle necessità specifiche per la storia, va scelta una location adeguata alle esigenze).
•    Il suono non deve mai essere prodotto a parte dalle immagini e viceversa. (La musica non deve essere usata a meno che non sia presente quando il film venga girato).
•    La macchina da presa deve essere portata a mano. Ogni movimento o immobilità ottenibile con le riprese a mano è permesso. (Il film non deve svolgersi davanti alla macchina da presa; le riprese devono essere girate dove il film si svolge).
•    Il film deve essere a colori. Luci speciali non sono permesse. (Se c’è troppa poca luce per l’esposizione della scena, la scena va tagliata o si può fissare una sola luce alla macchina da presa stessa).
•    Lavori ottici e filtri non sono permessi.
•    Il film non deve contenere azione superficiale. (Devono essere esclusi omicidi, armi e simili).
•    L’alienazione temporale e geografica non è permessa. (Questo per dire che il film ha luogo qui ed ora).
•    Non sono accettabili film di genere.
•    L’opera finale va trasferita su pellicola Academy 35mm, con il formato 4:3, non widescreen. (Originariamente si richiedeva di girare direttamente in Academy 35mm, ma la regola è stata cambiata per facilitare le produzioni a basso costo).
•    Il regista non deve essere accreditato. >>segue sul sito

La Rivoluzione
di DOGMA ’95

Cos’è Dogma ’95, il movimento a cui appartiene anche il film Così x Caso? Il film Così x Caso è l’ultimo di questi film, ma il movimento nato nel 1995 a Copenaghen da Lars Von Trier, Thomas Vintenber, Soren Jacobsen e Christian Levring ha oramai rivoluzionato gran parte del cinema contemporaneo.
Contiamo le prossime settimane di avere in esclusiva per l’Italia l’intervista al capo della Segreteria di Dogma ’95, David Nielsen Ouro. Intanto potete visitare il sito mondiale www.dogme95.dk e girare nel nostro sito per vedere le news e grosse novità relative a Così x Caso. >>seugue sul sito

Gianni Amelio

Gianni Amelio (San Pietro di Magisano, 20 gennaio 1945) è un regista italiano. >>segue su Wikipedia


Pier Paolo Pasolini

Pier Paolo Pasolini (Bologna, 5 marzo 1922 – Ostia, 2 novembre 1975) è stato uno scrittore, poeta, regista e giornalista italiano. “Petrolio” ultimo suo scritto. È internazionalmente considerato uno dei maggiori artisti e intellettuali italiani del XX secolo. Dotato di un’eccezionale versatilità culturale, si distinse in numerosi campi, lasciando contributi come poeta, romanziere, linguista, giornalista e cineasta.

Attento osservatore della trasformazione della società dal dopoguerra sino alla metà degli anni settanta, suscitò spesso forti polemiche e accesi dibattiti per la radicalità dei suoi giudizi, assai critici nei riguardi delle abitudini borghesi e della nascente società dei consumi italiana, ma anche nei confronti del Sessantotto e dei suoi protagonisti. >>segue su Wikipedia

Pagine  Corsare


Federico Fellini

« Il visionario è l’unico realista. »

(Federico Fellini)

Oscar al miglior film straniero 1957
Oscar al miglior film straniero 1958
Oscar al miglior film straniero 1964
Oscar al miglior film straniero 1975
Federico Fellini (Rimini, 20 gennaio 1920 – Roma, 31 ottobre 1993) è stato un celebre regista e sceneggiatore italiano.
È considerato universalmente come uno dei maggiori protagonisti della storia del cinema mondiale. Già vincitore di quattro premi Oscar per il miglior film straniero, per la sua attività da cineasta gli è stato conferito nel 1993 l’Oscar alla carriera. >>segue su Wikipedia


Cesare Zavattini

Cesare Zavattini (Luzzara, 20 settembre 1902 – Roma, 13 ottobre 1989) è stato uno sceneggiatore, giornalista, commediografo, narratore, poeta e pittore italiano.
È universalmente noto soprattutto per essere stato uno dei maggiori esponenti del neorealismo cinematografico. >>segue su Wikipedia


Vittorio De Sica

Vittorio Domenico Stanislao Gaetano Sorano De Sica (Sora, 7 luglio 1901 – Neuilly-sur-Seine, 13 novembre 1974) è stato un attore, regista e sceneggiatore italiano.
È stato una delle figure preminenti del cinema italiano e mondiale. È considerato uno dei padri del Neorealismo, e allo stesso tempo uno dei grandi registi e interpreti della Commedia all’italiana. >>segue su Wikipedia

Luchino Visconti

Luchino Visconti di Modrone conte di Lonate Pozzolo (Milano, 2 novembre 1906 – Roma, 17 marzo 1976) è stato un regista italiano. >>segue su Wikipedia


Roberto Rossellini

« Roberto mi ha insegnato che il soggetto di un film è più importante dell’originalità dei titoli di testa, che una buona sceneggiatura deve stare in dodici pagine, che bisogna filmare i bambini con maggior rispetto di qualsiasi altra cosa, che la macchina da presa non ha più importanza di una forchetta e che bisogna potersi dire, prima di ogni ripresa: “O faccio questo film o crepo”. »
(François Truffaut) >>segue su Wikipedia

APRA’: La mia esperienza ormai quarantennale con Rossellini mi ha portato a pensare che il suo cinema si rinnova col rinnovarsi delle generazioni. Personalmente ho fatto tre esperienze che considero molto importanti. La prima è il seminario svolto a Pisa nel maggio 1969, organizzato con Gianni Menon e che venne pubblicato nel 1972 in un libro dal titolo Dibattito su Rossellini, ormai introvabile. (Adriano Aprà-La modernità di Rossellini – Intervista a Adriano Aprà di CineCritica)

Istituto di Stato per la Cinematografia e la Televisione Roberto Rossellini


Anchise Brizzi

Direttore di Fotografia Italiano  (1887-1964)

Anchise Brizzi e Romolo Garroni

Anchise Brizzi e Romolo Garroni

Anchise Brizzi e Romolo Garroni


Return top